A.A.A. Cercasi migliore amico

Questo mio primo articolo può interessare alle persone che come me pensano che per godersi appieno la vita bisogna avere anche un cane accanto.

Io ho sempre avuto un cane, da quando sono nata non mi ricordo il mio cortile senza un cane. Sono cresciuta giocandoci, passando anni spensierati in loro compagnia  e piangendo per la loro scomparsa.

Non immaginerei la mia vita senza avere accanto un importante amico a quattro zampe ed ora che mi sono sposata ed ho anche un bimbo piccolo, con noi c’è Martino, un piccolo levriero che dovrebbe essere grigio ma ha delle sfumature che sono tutt’altro che grigie e le zampine bianche bianche. A me è piaciuto subito, so che per “chi se ne intende” il mio cane è un difetto unico ma io tra tanti ho scelto proprio lui. D’altronde nessuno è perfetto ma lui è proprio perfetto per me! E’ vivace, dà un sacco di lavoro da fare ed ha la testa dura ma se non ci fosse sarebbe davvero un guaio. Basta uno sguardo tra me e lui. Lui capisce tutto di me. Lui sa. Ed ora che ho lui, do ragione a chi dice “ci sono i cani e poi ci sono i levrieri”. Si, è vero, è davvero così. Se ti piacciono non esistono più altri cani, se non ti piacciono, non li sopporti proprio!!! O li ami o li odi, come il bianco o il nero, senza sfumature e vie di mezzo. Non potrai mai dire ad un levriero “è carino”. No, no. O è bellissimo o è orrendo. Carino non esiste! Ma chi sono davvero questi levrieri? Sono esseri speciali, eleganti e delicati, umili, bisognosi di tutto ma pretendenti di niente. Fedeli, coraggiosi, silenziosi ma sempre presenti. Io personalmente non ne avevo mai visti fino al giorno in cui ho conosciuto un Greyhound a casa di una mia amica. Io ero seduta su una sedia, lui si è avvicinato e con quei suoi occhi tondi mi guardava, mi guardava vicinissimo alla mia faccia ed eravamo quasi alti uguali! Il suo sguardo pareva umano e sembrava studiarmi quasi pensando se mi aveva già vista da qualche parte… Quando sono andata via durante la giornata ogni tanto ripensavo a quel bellissimo tanto da attivarmi a conoscere questa affascinante razza e il loro mondo facendone la mia passione più grande.

Girando in Internet ho trovato un sito molto interessante: GACI – Greyhound Adopt Center Italy. Qui un gruppo di volontari cerca di trovare una famiglia ai levrieri che non corrono più. E qualcuno fin qui potrebbe pensare che cosa c’è di speciale in questa opera “buona”. Tutto è più che speciale perché si tratta di veri e propri salvataggi in quanto questi cani vengono maltrattati ed uccisi anche solo per il fatto di non arrivare sul podio alla fine di una gara. Ci sono foto, ci sono testimonianze di tutto. Il massacro dei levrieri è un fenomeno molto diffuso ma purtroppo non se ne parla quasi mai. E tutti dovrebbero sapere. Le autorità prima di tutto dovrebbero intervenire per porre fine a queste atrocità. E questi ragazzi si fanno in quattro per riuscire in questo intento; si occupano del recupero e delle cure di Galgo e Greyhound in attesa di una famiglia che li adotti con un contributo minimo. L’indirizzo del sito è www.adozionelevrieri.it e lì troverete tante foto ed esperienze di “genitori adottivi”, la sezione shop e tante altre iniziative.

Spero di avere lasciato un piccolo segno nel cuore di chi ha letto queste righe, non sarò riuscita a convincere tutti ad adottare un levriero ma credo che almeno cinque minuti per visitare il sito li troverete. Fate il passaparola e chissà mai che tra quelle foto di Galgo, Greyhound con la scritta “da adottare”, voi possiate trovare e riconoscere quello che diventerà il vostro amico prediletto.

Elena.

3 commenti
  1. cristiana ha detto:

    ciao
    sono cristiana
    ho avuto occasione di leggere le tue perole,anche grazie a Chiara(gaci)un giorno di ormai 14 anni fa un levriero si è catapultato nella mia auto e nella mia vita,da allora il caso ,il destino o quello che ti fa piacere pensare ha messo levrieri sulla mia strada,io roberto e tra un pò CHIARA la nosta bimba in arrivio viviamo con 1 galga 2 border 2 pli,tutti insieme in cucina,in bagno,in vacanza,è un piacere e un privilegio averli con noi,la nostre pli un pò più esuberanti rispetto a meli la galga,sono folletti del sole con loro vicino non c è tristezza,pensieri cattivi,paure,si mettono con il musino sulla mia pancia e sospisano distrutta da una giornata di corse in giardino e dormite sul divano.mi chiedono come farò con la bimba e 5 cani,ma io non posso pensare alla mia bimba senza i suoi angeli custodi…..grazie per le belle e vere parole che hai scritto,un bacio a martino

    • daniela ha detto:

      Anche io ho letto le tue belle parole per merito di Chiara.Tutto vero!!!La magia levriera è una cosa che ti conquista e non ti lascia più.Il levriero è molto più di un cane….è un compagno sensibile e irrinunciabile che tutto coglie,tutto comprende.
      Io ne ho adottate due proprio tramite il GACI…la miglior scelta della mia vita.

  2. Elena ha detto:

    Vero, vero sono magici e irrinunciabili è la parola esatta. Adesso sono un po’ incasinata ma prima o poi ne adotterò anch’io uno tramite il GACI…. Salutoni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: